TORTA RUSTICA PATATE , PORRI, PROSCIUTTTO



Una delle torte salate più buone che abbia mai assaggiato.
La ricetta l'ho trovata QUA ( il blog merita di essere guardato tutto: è splendido!!! ) e mi ha incuriosito tantissimo la straordinaria somiglianza del ripieno di questa torta ( chiamata PIE nella versione inglese ) con le mie " Patate in ta foglia "  con la sola aggiunta di prosciutto affumicato .
Non ho potuto fare a meno di provarla, apportando qualche leggera modifica alla ricetta originale (soprattutto per velocizzare i tempi: come sempre avevo fretta...) e aggiungendo solo un pizzico di aroma con la santoreggia ed un poco di formaggio grattugiato.
Questa è la mia versione.

INGREDIENTI

700 GR DI PATATE
1 PORRO ABBASTANZA GRANDE
100 GR DI PROSCIUTTO COTTO AFFUMICATO
1 ROTOLO DI PASTA BRISE'
300ML DI PANNA FRESCA LIQUIDA
40 GR DI PARMIGIANO GRATTUGIATO
20 GR DI BURRO
QUALCHE RAMETTO DI SANTOREGGIA FRESCA
SALE, PEPE

Pre-riscaldare il forno a 180°
Iniziare preparando le patate: lavarle, pelarle ed affettarle con la mandolina molto sottili. Sbollentarle in acqua bollente salata per tre minuti , poi scolarle e farle raffreddare bene.
Pulire il porro, togliendo le foglie esterne più dure ed affettandolo a rondelle sottili . 
Farlo soffriggere lentamente in una piccola padella con il burro, fino a quando è morbido, ma non bruciato.
Srotolare la pasta brisè e foderare una teglia dal fondo mobile ( io ho usato una tortiera da crostata, con i bordi bassi, a differenza della ricetta originale che prevede invece i bordi più alti... e più strati di patate, io ne ho fatti solo due! )
Insaporire la panna con sale, pepe, le foglioline di santoreggia ed il formaggio .
Formare gli strati cominciando ad adagiare le patate sulla pasta poi i porri e le fette di prosciutto: irrorare con metà del composto di panna.
Poi di nuovo patate, porri e panna ( non prosciutto ).
Infornare per almeno 45 minuti.
Dopo una mezz'oretta ho abbassato la teglia perchè la superficie cominciava a colorire troppo.
Come consigliato l'abbiamo mangiata non caldissima, ma tiepida e , vi assicuro che non ne è avanzata abbastanza da poterne assaggiare un pezzo freddo... 
Il ripieno, non avendo ingredienti che si rapprendono in cottura ( come le uova ) rimane morbidissimo e molto cremoso e nessun ingrediente prevale sull'altro, rendendo la torta molto armoniosa.



******************************************


****************************************

Commenti

  1. sono contenta che ti sia piaciuta, era una pie molto buona, davvero.
    grazie della visita al mio blog, vengo subito a vedere l'altra ricetta che nomini, mi ha incuriosito

    RispondiElimina

Posta un commento