PAPPA AL POMODORO

 


L'estate è agli sgoccioli ed io cerco di trattenerla ancora un po' in cucina con piatti dal profumo intenso e dai colori vividi che ben caratterizzano questa stagione. I pomodori sono ancora i re dell'orto, con il loro rosso intenso che spicca tra le foglie verdi , emanano un tale profumo che spesso verrebbe voglia di addentarli direttamente lì, in mezzo alle piante... 
Pur non essendo una ricetta tipica ligure per la mia pappa al pomodoro ho utilizzato solo prodotti a chilometro zero che hanno valorizzato la ricetta, di per sé di una semplicità sorprendente, e hanno portato ancora un po' di estate nel piatto.

INGREDIENTI
( per quattro persone )

1 chilo e mezzo di pomodori CUORE DI BUE di Albenga ( belli maturi e carnosi )
2 spicchi d'AGLIO di VESSALICO
300 gr di fette di PANE di TRIORA  leggermente raffermo
1 litro di brodo vegetale ( fatto con carota, sedano,cipolla )
1 cipolla ( io del mio orto )
olio EVO della Riviera Ligure di Ponente
qualche foglia di basilico ( io basilico di Prà )
sale, pepe


Sbucciare gli spicchi d'aglio e sfregare le fette di pane raffermo con uno di essi ( se il pane raffermo non lo avete potete insaporire le fette di pane con l'aglio e poi metterle leggermente a tostare in forno ). Sbucciare i pomodori, strizzarli leggermente con le mani  per far uscire i semi e tagliarli a pezzi. Preparare un litro di brodo vegetale con gli aromi e tenerlo in caldo. Tritare la cipolla , metterla in una casseruola possibilmente di coccio, con tre cucchiai di olio EVO , gli spicchi d'aglio rimasti e qualche foglia di basilico spezzettata. Far soffriggere dolcemente, gettarvi i pomodori , mescolare con cura e poi aggiungere il pane sbriciolato ed un litro di brodo. Insaporire con sale e pepe.
 Far cuocere per circa 40 minuti avendo cura di mescolare spesso e , se dovesse asciugarsi troppo, aggiungere il restante brodo vegetale. 
A fine cottura dare una rimescolata con la frusta , in modo da ottenere una consistenza omogenea della pappa. 
Servire con un giro d'olio e qualche foglia di basilico fresco sminuzzata.
E' buonissima sia calda che tiepida!!! 
  










Commenti